La storia di Santa Lucia – Brescia

Santa Lucia – La storia di Santa Lucia

Storia di Santa Lucia a Brescia

La leggenda popolare della tradizione bresciana, vuole che durante la notte tra il 12 e il 13 dicembre Santa Lucia passi per le case, assieme al suo asinello, per portare doni a tutti i bambini buoni.
Per accoglierla al meglio i bambini devono offrire (sull’uscio di casa, alla finestra o davanti al camino – luogo preferenziale, se c’è) della paglia per l’asinello.

Fatto questo devono andare a letto e chiudere subito gli occhi, perché Santa Lucia non ama farsi vedere. Anzi è una cosa che non sopporta proprio!
Infatti se Santa Lucia trova un bambino disubbidiente che ancora non sta dormendo gli butta della cenere negli occhi e non gli lascia nessun regalo.
Insomma è molto importante dormire subito alla “vigilia” di Santa Lucia!

Ps: un buon modo per attirare l’attenzione dell’asinello e assicurarsi che non si dimentichi del bambino, è quello di ingolosire l’animale amico della Santa con qualche carota… ben più gustosa del fieno!!

DISCLAIMER: Solo per i genitori:

.

.

.
.

sei un genitore vero?

.

.

.
.

Ok, ci fidiamo, continua pure a leggere la storia di Santa Lucia!

.

.

.
.
Ma vi siete mai chiesti come nacque la tradizione di Santa Lucia?
Pare che essa ebbe inizio nel 1438, quando vennero fatti dei regali ai bambini che uscivano dal Duomo di Brescia, al finire della messa celebrata per ringraziare Dio di una vittoria ottenuta contro il Ducato di Milano!

Ovviamente nei secoli il tutto entrò nel mito, rimanendo questa simpatica tradizione radicata solo in quest’area della Lombardia dedicata ai bambini.

 

PS: Ma ve l’abbiamo già detto che Santa Lucia ADORA andare a fare acquisti nei mercatini dell’usato?
C’è la possibilità di risparmiare tantissimo e di trovare (nel caso si volesse) anche tanti prodotti nuovi.
Insomma, come non dare fiducia a Santa Lucia e venirci a trovare?

Ci potete trovare a Chiari,
Un due tre Stella – Mercatino dell’usato per bambini
in via G.B. Pedersoli, 36 – 25032
Info e contatti

Vuoi rimanere sempre informato? Seguici su Facebook!